Il Lato Gradevole, Novità dal mondo del turismo, Viaggi; Travel Tips

Un rifugio sostenibile in Toscana

Borgo Pignano diventa membro fondatore di Beyond Green

Borgo Pignano – vista panoramica

Borgo Pignano accoglie i viaggiatori in un esclusivo rifugio immerso nelle suggestive colline e poggi che circondano la città di Volterra. Il Borgo, testimonianza di un mondo antico, racconta nei suoi 300 ettari di natura incontaminata un patrimonio fondamentale di storia e tradizione. La villa del XVIII secolo, una chiesa romanica, le maisonettes, e le ville private sono l’anima di questo luogo e della sua filosofia e stile di vita autentici. 
I progetti di sostenibilità e tutela dell’ambiente per uno sviluppo consapevole del territorio, tracciano il percorso di Borgo Pignano che diventa membro fondatore di Beyond Green, un marchio di prestigio che seleziona e riconosce solo strutture uniche, in destinazioni suggestive, che è alla valorizzazione dei luoghi, rispettandone l’ecosistema e la biodiversità.
Dal 2014, Borgo Pignano si fa portavoce di questa virtuosa corrente declinandola in ogni aspetto dell’eccellente ospitalità che lo contraddistingue. 

Il Ristorante Villa Pignano

Una proposta enogastronomica genuina ed accurata caratterizza i due ristoranti della proprietà, Villa Pignano e Al Fresco. L’ethos del luogo accresce l’aspetto emozionale delle esperienze che si possono vivere a Borgo Pignano. 

La Spa

Le terapie naturali del Pignano Centro Benessere impiegano ingredienti biologici e del territorio per regalare momenti di benessere e relax. Se la natura è bellezza allo stato puro, non poteva che essere l’arte il cuore di questo luogo incantato. Borgo Pignano celebra questa sensibilità artistica attraverso un’attiva collaborazione con la Royal Drawing School di Londra; associazione benefica e di mecenatismo patrocinata dal Sua Altezza Reale il Principe Carlo D’Inghilterra.

Un rifugio sostenibile, simbolo di ospitalità e tutela dell’ambiente, Borgo Pignano coniuga l’accoglienza di un hotel a 5 stelle, al concetto di azienda agricola biologica, che rispetta e valorizza il patrimonio naturale e culturale del territorio con il supporto all’arte, a beneficio degli ospiti e della comunità locale.

La piscina dell’hotel

Immerso in una tenuta di 300 ettari a pochi chilometri da Volterra, in un paesaggio caratterizzato dalle dolci colline toscane, Borgo Pignano stupisce coloro che vivono la bellezza della natura come disposizione d’animo.

L’ospite di Borgo Pignano potrà esplorare una destinazione umana, esperienziale, alla ricerca dell’essenza in un tempo quasi sospeso. In questo scenario, tutti i comfort di un hotel di lusso sono espressione dei doni della natura, un’occasione per rivalutare ed apprezzare l’importanza di preservare l’ecosistema, di proteggere il patrimonio culturale e naturale e rispettare la comunità locale.

La visione dell’anfitrione e del proprietario di Borgo Pignano, Sir Michael Moritz, si concretizza nella realizzazione di una meta orgogliosamente autentica per vivere il lifestyle toscano a contatto con una natura protetta.

La Maisonette Il Pozzo

La contemplazione della campagna, la valorizzazione dell’arte, anche quella enogastronomica, consente agli ospiti di vivere ogni singola esperienza come un viaggio in cui ci si augura che la strada sia lunga e altrettanto emozionante il cammino per assaporarne tutte le sensazioni.

Preservare l’ecosistema

In un territorio che ha mantenuto intatte le caratteristiche di spontaneità, gli ospiti di Borgo Pignano riscopriranno il piacere dell’andare piano, dei gusti e dei profumi di una volta.
In un paesaggio dove il tempo sembra essersi fermato, l’antica villa padronale del XVIII secolo, la Villa storica, le maisonnettes, e le ville indipendenti, sono stati completamente restaurati e decorati utilizzando materiali e complementi ecocompatibili – come la pietra di provenienza locale e l’ardesia di recupero, gli intonaci e le vernici ecologiche. Completano questa attenzione all’impatto ambientale l’utilizzo di prodotti ecologici per la pulizia ed una massiccia riduzione dell’impiego delle materie plastiche.

L’acqua naturale e frizzante, all’interno del Borgo, viene fornita in bottiglie di vetro riutilizzabili e totalmente ecocompatibili, le cannucce da bicchiere vengono realizzate in carta. La linea di cortesia impiega piante e fiori della tenuta; il riscaldamento nelle stanze è garantito da grandi camini che utilizzano legna dei boschi circostanti oltre ai pannelli solari che forniscono energia pulita. Per i materiali di scarto, è stato implementato un sistema di riciclo che li differenzia prima ancora della raccolta.

Proteggere il patrimonio naturale e culturale

Borgo Pignano si trova in una riserva naturale di 300 ettari, curata e gestita dal management stesso, un vero e proprio agriturismo di lusso, ma soprattutto un’azienda agricola biologica certificata.
Ogni coltura segue la filosofia aziendale che adotta metodi di conservazione naturali, senza utilizzo di agenti chimici e nel rispetto dei tempi dettati dal ciclo della natura, dove le fonti energetiche rinnovabili sostituiscono i combustili fossili.

Un recente progetto di protezione dell’equilibrio naturale è rappresentato dalla reintroduzione della produzione di antiche varietà di colture per conservare e tramandare il patrimonio locale. Tutti gli elementi utilizzati per le proposte gastronomiche vengono prodotti dall’Azienda Agricola stessa: il Borgo produce una propria gamma di farine biologiche per la preparazione di pane e pasta; cereali prodotti da semi di varietà antiche, oltre a uova, ortaggi e frutta, erbe aromatiche, olio d’oliva toscano spremuto a freddo, vino e miele.

Il Miele organico prodotto all’interno del Borgo


I doni della terra diventano ricette preziose per il palato e l’anima, ogni creazione gastronomica a Borgo Pignano non è mai banale, ma frutto di una corta filiera che preserva il gusto e la genuinità di ogni ingrediente.

Nel Borgo, colonie di api domestiche trovano arnie di ricovero e sono parte integrante dell’ecosistema; una coltivazione di diversi tipi di fiori e piante le attirano, aiutando l’impollinazione degli ortaggi e alberi da frutto; dalle arnie viene estratto il nettare che da vita al miele aromatizzato Millefiori. A questo processo di smielatura possono partecipare anche gli ospiti del Borgo, un’opportunità per praticare l’arte dell’apicoltura con metodi tradizionali e capire l’importanza delle api operose.

Le tecniche agricole utilizzate mirano costantemente al miglioramento delle condizioni del suolo, con lo scopo di diminuire la quantità di acqua utilizzata per l’irrigazione. Per la prima volta in Toscana, sono stati sperimentati con successo gli swales, sistema naturale che trattiene l’acqua piovana e previene l’erosione del suolo. Per i rigogliosi giardini di Borgo Pignano si utilizza acqua piovana raccolta e filtrata, mentre laghi naturali e artificiali forniscono l’irrigazione per i terreni agricoli.

Rispettare la comunità locale e coltivare il valore umano
 
Borgo Pignano si trova al centro della Toscana e oltre l’80% del personale abita in un raggio di 50 km, compresa Volterra che dista 15 km. La formazione è parte dell’impegno di tutto il team, incentrata sul lavoro di squadra, per garantire gli standard di qualità necessari per soddisfare le aspettative degli ospiti e trasmettere l’amore e la protezione per un sano ecosistema.   

I valori etici di Borgo Pignano, il forte legame con l’arte, il rispetto per le antiche tradizioni, la tutela dell’agricoltura naturale e sostenibile, l’attenzione all’ambiente e alle terapie del benessere naturale sono alla base della formazione professionale di ogni membro del team.

Maggiori informazioni al sito https://www.borgopignano.com/it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...