Senza categoria

Mare mare mare

Il salato profumo del mare

Forte forte vi farà cantare. 

La spiaggia ghiaiosa e cocente

Presto e lesta diventerà il vostro campo di battaglia

Coi cappellini che cercherete di strappare

Via, più veloci della risacca del mare,

Paletta, secchiello e braccioli, per un tuffo nell’estate tutta da vivere.  

Mille occhi controlleranno le manine veloci e pronte a far delle pietre succose caramelle, 

Cento i tuffi che chiederete ridendo di fare, ancora e ancora, in questo limpido mare. 

E poi via, alla scoperta dei carruggi stretti e acciottolati, per le strade e le piazzette,

Lungo vicoli e chiesette. 

Arroccate e colorate, attraverso parchi e giardini, nella città del sole e dei limoni. 

Però, ti prego, caro amico gabbiano, per quest’anno lascia stare, niente cacche o deiezioni, ché le bimbe son diavoletti 

E se ti prendono, Attila e sua sorella, tosto tosto rischi di finire in padella. 

Menton, nous arrivons! 

Annunci